Lettera a Richard Gere


FIR e crisi di Governo…

La firma del Ministro Tria, ultimo atto prima della crisi di Governo.
Ringraziamo il Governo per tutto quello che ha fatto in questo anno e mezzo assieme a noi…
Attendiamo ora OK Conte dei Conti e pubblicazione in Gazzetta.
Poi grande riunione informativa…per spiegare come procedere per richiedere rimborsi…


FIR: firmato terzo decreto…

Fondo Indennizzo Risparmiatori. Il terzo decreto è stato firmato dal Ministro Tria e ora manca via libera Corte dei Conti, pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e piattaforma. Poi inizieranno a decorrere i 180gg all’interno dei quali sarà possibile presentare domanda.


La verità storica e la “versione Baretta” sulle Popolari Venete… Chi vincerà?


In questi giorni di caldo estremo assistiamo e leggiamo dalle pagine di un giornale di una strana ricostruzione storico politica della vicenda Veneto Banca e Popolare di Vicenza..

L’ex sottosegretario renziano infatti ricostruisce alcune tappe della vicenda dicendo:” il Governo (Renzi) salvò i risparmi e migliaia di posti di lavoro” e ancora…. “I capitani d’impresa veneti furono sordi all’invito” (aumento.di capitale).

Carissimo ricorderà di “noi che credevamo” associazione di risparmiatori che più volte ha incontrato a Roma… Ebbene restando fuori dalla polemica politica, vorremmo farle qualche appunto e considerazione.
Innanzitutto se il suo Governo ha tutelato i risparmi, non si capisce cosa sia stato bruciato nel capitale delle due banche… e nn credo siano soldi del monopoli…

Le ricordo inoltre che più volte ha richiesto lei l’intervento sì dei capitani di industria veneti, ma in un momento di assoluta opacità della gestione delle banche, quando cioè, ad esempio, il dott. Iorio affermava di aspettarsi 1500 milioni di apporto di nuovo capitale per risolvere la situazione nella Popolare di Vicenza… quando poi entrò il fondo da voi previsto (Atlante) lo stesso amministratore Penati descrisse il piano di salvataggio come libro dei sogni… quando solo le operazioni baciate ammontavano a più di 1miliardo…
A queste condizioni quale capitano con un minimo di sale in testa avrebbe risposto alla richiesta di un Governo che appoggiava stramberie e proclami del genere…?

Non sono mancati i capitani veneti. Sono mancate verità e chiarezza e il supporto dei 2 soggetti (Unicredit e Intesa) che avevano sottoscritto l’inoptato…
È mancata poi la giustizia sempre da parte vostra quando avete deciso di non verificare in maniera approfondita le posizioni di Consob e Banca d’Italia poiché, se è vero che la gestione delle banche è stata disastrosa, altrettanto lo è stato il controllo che lo Sstato tramite i suoi organi deve garantire..

E con il secretamento dei dati della Commissione Banche da Voi voluta avete reso ingiustizia a migliaia di vittime che ancora oggi non possono sapere chi ha e dove sono i soldi che sono spariti dalle Banche Venete..

I processi avranno il loro corso e la storia il proprio giudizio…

Lei tenga pure la sua versione. Le servirà a dormire la sera, ma non a convincere noi che con Lei e molti altri abbiamo vissuto e subito la vicenda.


Incontro FIR Vicenza del 25/07/2019

Punti salienti dell’Incontro del 25/07/2019 a Vicenza su Fondo Indennizzo Risparmiatori. Per ora la cosa più importante da sapere è che TUTTI possono (e devono) fare domanda.
Non preoccupatevi dei tecnicismi. Servono alcuni documenti che saranno più chiari quando sarà aperta la piattaforma online.
Ai nostri soci distribuiremo un vademecum in modo che, chi vuole, potrà farsi la richiesta di indennizzo GRATIS da casa. Per chi non se la sente di fare da sè, metteremo a disposizione un team di professionisti che, a costi contenuti e senza chiedere una percentuale a risultato (cosa che riteniamo assolutamente assurda e infame), vi aiuterenno a fare richiesta.
#FondoIndenizziRisparmiatori #FIR #noichecredevamo #LuigiUgone #avvAndreaFilippini


PER TUTTI I RISPARMIATORI BANCHE VENETE CHE …

Per tutti i risparmiatori Banche Venete che stanno ricevendo lettere dalle società nelle foto in allegato o telefonate dalle medesime… Contattateci senza problemi.. Possiamo esservi utili


Vogliamo chiarezza dentro il CSM…

Vogliamo chiarezza dentro il CSM… I cittadini e risparmiatori hanno diritto di sapere queli intrecci vi siano tra gli organi di garanzia, la politica e i poteri forti… Troppe situazioni ambigue lasciate andare, in questi anni, hanno creato danni enormi al paese, più dello spread o di qualsiasi infrazioncina Europea…


Domani, 22/5 incontro a Milano

Domani una delegazione della nostra associazione sarà ricevuta a Milano alla sede della società S.G.A. che gestisce parte del capitale e dei crediti nonché rapporti con i risparmiatori delle ex Popolari Venete per parlare di alcuni aspetti critici nella gestione dei crediti-debiti con la stessa…

Un’altro tassello per l’associazione più numerosa d’Italia a tutela dei risparmiatori delle famiglie delle imprese del territorio, nel segno della concretezza che ci contraddistingue.


Primo Decreto Attuativo… Primo passo

Recepiamo e leggiamo in queste ore il Decreto Attuativo sulle modalità di accesso per quanto riguarda il F.I.R., Fondo Indennizzo Risparmiatori.

Notiamo con favore che le limature che abbiamo chiesto nel secondo incontro avuto a Palazzo Chigi da noi e dal Coordinamento don Torta a Roma lo scorso 19 aprile, sono state in parte inserite.

Tra queste, importante l’apertura ai vecchi soci che c’è all’interno del Decreto mediante il riconoscimento del danno nelle tipizzazioni rispetto la concentrazione azionaria investita oltre il 50% e le false comunicazioni, apertura che va al di là del puro misselling che era stato approvato, ad occhi chiusi, dalle 17 associazioni in prima battuta nel primo incontro dell’8/4 sempre a Palazzo Chigi.

Inoltre avevamo chiesto che le tipizzazioni non fossero esclusive e vincolanti e così risulta dal Decreto Attuativo.

Tutto questo permetterà a molti risparmiatori storici e non ad arrivare di ricevere il 30% che il Fondo mette a disposizione.

L’unica nota che ci lascia ancora con il fiato sospeso sta nel fatto che il tetto per il forfettario rimane fermo ai 100.000€, probabilmente in attesa di risposta dell’Europa per l’innalzamento a 200.000€, risposta che speriamo arrivi nei prossimi giorni così da avere una operatività più completa del fondo rispetto ai risparmiatori delle Banche Venete.


La coerenza non è di tutti né per tutti.. Soprattutto di certi giornalisti

Ieri sera un servizio di Report ha parlato del mondo di mezzo tra servizi segreti pregiudicati e Banca Nuova controllata da Popolare di Vicenza presieduta e gestita da Gianni Zonin.

http://www.rai.it/programmi/report/inchieste/Codice-Montante-d231af95-26a0-4dfe-a439-cfd2b29742a7.html

In questo sistema così descritto era chiaro che la Popolare di Vicenza era servita da supporto finanziario per certi collegamenti e acquisizioni discusse fatte alle spalle e con i soldi dei risparmiatori.

Nello stesso giorno esce un articolo del corriere a firma Milena Gabbanelli

https://www.corriere.it/dataroom-milena-gabanelli/crac-banche-stato-rimborsi-speculatori-truffati/8a63c626-69cb-11e9-9fa7-3789e57c1b85-va.shtml

dove l’ex madrina di Report bastona il Governo giallo verde nella scelta di rimborsare i possibili speculatori delle banche compresi quelli di Popolare di Vicenza….

Ma come è possibile che in un servizio siamo vittime e in un articolo della stessa linea di inchieste siamo invece speculatori carnefici ??

Delle due cose l’una… e noi risparmiatori sappiamo bene quale….

Chiediamo ai giornalisti maggiore coerenza e coraggio… e alla Gabbanelli maggiore attenzione, magari seguendo qualche puntata di Report in più…