Category Archives: Comunicati stampa

I risparmiatori chiedono un Presidente di Commissione serio e credibile

On. Gianluigi Paragone, On. Luigi Marattin, On. Pierantonio Zanettin

Ci preoccupa non poco che di questa nuova Commissione la quale si sta riunendo in queste ore, si parli troppo poco sia nei media che nella politica.

Prendiamo atto pero del risultato del sondaggio che abbiamo proposto in questi giorni dove, quasi il 70% dei risparmiatori ha votato l’On. Gianluigi Paragone come Presidente della prossima Commissione Parlamentare Banche, Commissione che diventa fondamentale per indagare il sistema bancario italiano che ha accompagnato al fallimento diversi istituti in questi ultimi anni che hanno ridotto sul lastrico centinaia di migliaia di famiglie dal Veneto alle Marche.

A differenza della Commissione precedente, questa Commissione, come dimostra la volontà del voto dei risparmiatori, deve avere un Presidente credibile, capace e coraggioso nel fare il proprio dovere fino in fondo andando a chiedere e indagare in quelle Istituzioni e in quegli uffici in cui finora ha regnato l’oblio della collusione.

Riteniamo importante questa sollecitazione che i risparmiatori danno al Parlamento che non deve essere sottovalutato. Poiché questa Commissione, per non essere l’ennesima farsa, dev’essere trasparente e credibile.


Fondo speculativo Athena e accesso agli atti MEF: NEGATA

.. Caro presidente Conte di trasparenza nn bisogna solo parlare…..Ma fare… Perché di poca trasparenza si muore.
Ma noi non ci arrendiamo !!!


FIR: da domani si possono fare le domande

Mercoledì 21 Agosto ore 21:00 circa. Siamo sempre nell’ufficio dell’Associazione Noi che credevamo…

Perché questo video a quest’ora? Perché qualche ora fa ci è arrivata notizia e abbiamo avuto conferma con la Gazzetta Ufficiale, che verrà fisicamente pubblicata domani, che ha all’interno il terzo decreto attuativo per il FIR, Fondo Indennizzo Risparmiatori. Quindi sarà attivata la piattaform e sarà possibile per tutti fare la domanda.

Da domani scattano i 180 giorni per poter fare la richiesta di indennizzo al 30% che vale per TUTTI, TUTTE LE PERSONE FISICHE SENZA NESSUN LIMITE, comprese micro-imprese, compresi coltivatori diretti e compresi un sacco di soggetti che, finalmente, potranno vedere ristorato, in parte, il maltolto.

Per noi questo è un punto di svolta. Questa giornata di domani sarà un punto di svolta per una battaglia che è durata 4 anni e che non finisce, comuque, domani.

Volevo ringraziare per questo punto di svolta e per questo risultato che è arrivato (che non è “il risultato”, ma è “un risultato”) tutti i membri della nostra associazione che è la più grande e numerosa di piccoli risparmiatori d’Italia.

Volevo poi, ed è doveroso, un ringraziamento ai 2 vice-premier, Ministro Salvini e Ministro Di Maio, che con noi, loro due soprattutto, hanno voluto questo fondo come l’abbiamo voluto noi, sostenendoci guardando sempre all’obiettivo e arrivando coerentemente fino in fondo.

Questi ringraziamenti sono dovuti e, domani, comperatevi la Gazzetta Ufficiale per leggere il terzo Decreto Attuativo. E’ un giorno storico per tutti i risparmiatori. Non è l’ultimo giorno di battaglia perché, come sapete, altre cose ci aspettano… una Commissione Banche decente e andare in Europa a chiedere l’innalzamento da 100.000 a 200.000€ …

Comunque la prima tappa importante è arrivata.

Rimanete con noi perché a tutti i nostri soci faremo avere un vademecum per capire bene come andare nel sito della CONSAP e capire bene come fare richiesta di accesso. Nel frattempo andate nella banca ove avete il dossier titoli e fare richiesta dei documenti necessari per la richiesta del fondo.

Da domani il sito CONSAP sarà attivo e potrete comunque dare un’occhiata per vedere come fare la richiesta. In ogni caso noi, a breve, forniremo il vademecum.

State sempre connessi e… intanto una cosa è arrivata. Buona serata


ATTENZIONE: NOTIZIE DA ROMA

Notizia appena arrivata da Roma: domani sarà pubblicato in Gazzetta l’ultimo Decreto Attuativo del FIR (Fondo Indennizzo Risparmiatori) e sarà attivato il sito CONSAP per richiedere i rimborsi al 30%.

Ringraziamo sentitamente i 2 ex VicePremier, Ministri Salvini e Di Maio che hanno fortemente voluto con noi questo Fondo che rappresenta un punto di svolta dopo più di 4 anni di battaglie.


FIR e crisi di Governo…

La firma del Ministro Tria, ultimo atto prima della crisi di Governo.
Ringraziamo il Governo per tutto quello che ha fatto in questo anno e mezzo assieme a noi…
Attendiamo ora OK Conte dei Conti e pubblicazione in Gazzetta.
Poi grande riunione informativa…per spiegare come procedere per richiedere rimborsi…


FIR: firmato terzo decreto…

Fondo Indennizzo Risparmiatori. Il terzo decreto è stato firmato dal Ministro Tria e ora manca via libera Corte dei Conti, pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e piattaforma. Poi inizieranno a decorrere i 180gg all’interno dei quali sarà possibile presentare domanda.



Gravi notizie oggi al Processo ZONIN

Tribunale di Vicenza – Borgo Berga – fotografo: Opbrand

Grave notizia oggi a Vicenza al processo BPVI ( ZONIN ). Si è astenuto il Presidente della Corte Miazzi, sembra per incompatibilità. Questo influirà certamente in maniera negativa sui tempi e i risultati. Chiediamo che tutte le Autorità competenti e le Istituzioni si adoperino per chiarire questa situazione. La Legge sarà anche uguale per tutti, ma vogliamo capire se “IL SISTEMA” aiuterà centinaia di migliaia di cittadini risparmiatori a giungere a una verità.


La Commissione Europea scrive ai risparmiatori

Category : Comunicati stampa

A parte le chiacchiere e le speranze, i fatti sono questi: la Commissione Europea ad oggi non ha ancora deciso se concedere all’Italia di alzare la soglia del forfettario per risarcire i risparmiatori da 100 a 200 mila euro. Sopra riportiamo la missiva ricevuta dall’associazione “Noi che credevamo nella BPVi” inviata dalla Commissione Europea all’Associazione di risparmiatori più numerosa d’italia.
Auspichiamo che ci sia il prima possibile una decisione favorevole e comunque chiediamo:

  • al Governo e a tutta la politica, con tutti i mezzi a loro disposizione, di fare tutta la pressione possibile affinché la soglia venga alzata;
  • alle associazioni (non tutte) che rappresentano risparmiatori, di smettere con i fuochi di paglia le barriere politiche le passerelle televisive e concentrarsi sulle cose serie, utili a più di 300 mila famiglie azzerate.

Vogliamo chiarezza dentro il CSM…

Vogliamo chiarezza dentro il CSM… I cittadini e risparmiatori hanno diritto di sapere queli intrecci vi siano tra gli organi di garanzia, la politica e i poteri forti… Troppe situazioni ambigue lasciate andare, in questi anni, hanno creato danni enormi al paese, più dello spread o di qualsiasi infrazioncina Europea…