Author Archives: Administrator

I risparmiatori chiedono un Presidente di Commissione serio e credibile

On. Gianluigi Paragone, On. Luigi Marattin, On. Pierantonio Zanettin

Ci preoccupa non poco che di questa nuova Commissione la quale si sta riunendo in queste ore, si parli troppo poco sia nei media che nella politica.

Prendiamo atto pero del risultato del sondaggio che abbiamo proposto in questi giorni dove, quasi il 70% dei risparmiatori ha votato l’On. Gianluigi Paragone come Presidente della prossima Commissione Parlamentare Banche, Commissione che diventa fondamentale per indagare il sistema bancario italiano che ha accompagnato al fallimento diversi istituti in questi ultimi anni che hanno ridotto sul lastrico centinaia di migliaia di famiglie dal Veneto alle Marche.

A differenza della Commissione precedente, questa Commissione, come dimostra la volontà del voto dei risparmiatori, deve avere un Presidente credibile, capace e coraggioso nel fare il proprio dovere fino in fondo andando a chiedere e indagare in quelle Istituzioni e in quegli uffici in cui finora ha regnato l’oblio della collusione.

Riteniamo importante questa sollecitazione che i risparmiatori danno al Parlamento che non deve essere sottovalutato. Poiché questa Commissione, per non essere l’ennesima farsa, dev’essere trasparente e credibile.




CONTESTAZIONE RITARDI FORNITURA DOCUMENTAZIONE RIGUARDANTE IL FIR

Questa l’email che abbiamo annunciato su Facebook per tutti coloro che non hanno ricevuto i documenti del FIR entro i 30 giorni indicati dalla norma.

Inviate email a Banca d’Italia, al MEF e in copia a Banca Intesa
(o alla Banca a cui avete fatto richiesta) per lamentare i numerosi e continui ritardi nella consegna dei documenti riguardanti il FIR da parte delle banche…

Inviate compilando i campi che mancano nella mail senza allegati (cioè, se siete capaci, includendo l’immagine nel messaggio. Se non siete capaci, allegate il PDF o l’immagine JPG della ricevuta che vi ha rilasciato la banca quando avete chiesto la documentazione)

A: email@bancaditalia.it
CC: urp@mef.gov.it
CC: assistenza.reclami@intesasanpaolo.com

OGGETTO:
CONTESTAZIONE RITARDI FORNITURA DOCUMENTAZIONE RIGUARDANTE IL FIR

CORPO DEL MESSAGGIO:
CONTESTAZIONE RITARDI FORNITURA DOCUMENTAZIONE RIGUARDANTE IL FIR

Il sottoscritto ______________________________ nato a ______________ il ____/____/________ residente in via __________________________ CAP ___________ Città_____________________ con la presente contesta il fatto che ad oggi non mi è stato consegnato alcun documento per la presentazione della domanda F.I.R. nonostante lo abbia richiesto alla banca ___________________ in data ____/____/________ come da allegato.

Trascorsi 10 (dieci) giorni dalla presente, ho dato incarico al mio avvocato di presentare ricorso per decreto ingiuntivo di consegna.

Cordiali saluti
nome, cognome

Email inviata a:
Banca d’Italia
email@bancaditalia.it

MEF (Ministero Economia e Finanze):
urp@mef.gov.it

Banca Intesa
assistenza.reclami@intesasanpaolo.com
ESEMPIO




Fondo speculativo Athena e accesso agli atti MEF: NEGATA

.. Caro presidente Conte di trasparenza nn bisogna solo parlare…..Ma fare… Perché di poca trasparenza si muore.
Ma noi non ci arrendiamo !!!



Castelfranco Veneto, hotel FIOR: intervento di Luigi Ugone e avv. Andrea Filippini

https://youtu.be/_FGE9-K7wLM
https://youtu.be/1P5qaMSbumA

CONSAP: PEC di oggi

Jpeg

Spett.le CONSAP,
a seguito ultimi accessi da noi effettuati e segnalazioni ricevute abbiamo riscontrato un’anomalia probabilmente dovuta agli ultimi interventi da voi fatti sul portale.

Tali anomalie riguardano i profili parzialmente inseriti e quelli totalmente già inseriti in piattaforma, ci risulta infatti che molti profili abbiano subito una modifica non voluta dall’utente su i valori del costo totale di acquisto che risulta 0 o 10 cifra che non corrisponde ovviamente all’importo versato dal risparmiatore.

Ci chiediamo se siete a.conoscenza di tale grave disguido, quanti profili riguarda, se avviserete voi i risparmiatori vittime di questo bug di programma quale questo è, e chi dovrà intervenire per correggere.

Infine vorremmo sapere quando il portale sarà pienamente operativo compreso anche di tipizzazioni e quindi affidabile.

Cordialmente

Luigi Ugone, presidente